21 settembre 2011 Semwal RB, Semwal DK, Vermaak I, Vilijoen A

0

21 settembre 2011 Semwal RB, Semwal DK, Vermaak I, Vilijoen A

In un altro articolo di revisione pubblicato nel 2013 sulla rivista online Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine, gli scienziati hanno scoperto che la garcinia cambogia ha avuto un effetto minimo o nullo sulla perdita di peso. (5) Gli autori del documento hanno notato che sono necessari studi clinici più ampi ea lungo termine per raggiungere qualsiasi “conclusione definitiva. “

Maggiori informazioni su come perdere peso con successo

21 consigli per dimagrire che funzionano davvero

9 dure verità sulla perdita di peso

I piani dimagranti da provare e le diete alla moda da saltare se si vogliono vedere i risultati

10 fatti essenziali sul metabolismo e sulla perdita di peso

I ricercatori hanno anche trovato prove contrastanti sul fatto che la garcinia cambogia aiuti a ridurre il colesterolo nelle persone in sovrappeso. (2) Ad esempio, gli scienziati hanno osservato che le donne in sovrappeso che hanno assunto l’estratto di garcinia cambogia per 60 giorni hanno ridotto i livelli di trigliceridi di circa un terzo, in uno studio pubblicato nel giugno 2014 sulla rivista Phytotherapy Research. (6) A livelli elevati, i trigliceridi, un tipo di grasso nel sangue, possono aumentare il rischio di malattie cardiache. Altri tipi di grassi, comprese le lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) o il colesterolo buono; lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) o colesterolo cattivo; colesterolo totale; e il peso corporeo non è cambiato.

Altro sul colesterolo

Tutto quello che avresti sempre voluto sapere sul colesterolo

Per saperne di più

In un’altra ricerca pubblicata sul Nutrition Journal, gli scienziati hanno dato alle persone in sovrappeso l’estratto di garcinia cambogia, l’estratto di foglie di soia, che è un altro integratore dimagrante proposto, o un placebo per 10 settimane. (7) Gli scienziati hanno scoperto che nessuno degli integratori aiutava i partecipanti a perdere peso o abbassare il colesterolo totale.

Esistono prove che collegano la Garcinia Cambogia a livelli di zucchero nel sangue migliorati?

Altro su zucchero nel sangue e diabete

6 modi infallibili per perdere peso per il diabete e la salute del cuore

Per saperne di più

Oltre a studiare se la garcinia cambogia può aiutare con la perdita di peso e migliorare i livelli di colesterolo, gli scienziati hanno cercato di determinare se il supplemento può aiutare a migliorare i livelli di zucchero nel sangue, secondo una revisione della letteratura pubblicata nell’aprile 2015 sulla rivista Fitoterapia. (8) Essere in sovrappeso può aumentare i livelli di zucchero nel sangue, portando potenzialmente allo sviluppo del diabete di tipo 2. (9)

Gran parte della ricerca sulla glicemia è stata effettuata sui topi, il che, sebbene interessante, è una prova preliminare che richiede ulteriori indagini e convalide negli esseri umani, afferma Haggans. (8)

Anche i dati sugli esseri umani possono essere contrastanti, il che è un altro motivo per cui sono necessari ulteriori studi, osserva Rahnama.

La Garcinia Cambogia è generalmente sicura, ma ha effetti collaterali

Se hai deciso di provare la garcinia cambogia, dovresti essere consapevole dei potenziali effetti collaterali dell’integratore. Nel complesso, gli effetti collaterali a lungo termine non sono noti perché gli studi clinici sono stati piuttosto brevi. (1)

Gli effetti collaterali segnalati della garcinia cambogia sono abbastanza lievi e includono mal di testa, nausea, diarrea e sintomi delle vie respiratorie superiori come un naso chiuso, dice Haggans. Tuttavia, ci sono state segnalazioni di casi in cui il supplemento è collegato alla mania, che può includere sintomi come diminuzione del bisogno di sonno, grandiosità e linguaggio rapido, dice, citando un articolo pubblicato nell’aprile 2016 sulla rivista The Primary Care Companion for Disturbi del sistema nervoso centrale. (10)

Un’altra preoccupazione è la tossicità epatica, che può essere pericolosa, afferma Susan L. Besser MD, un fornitore di cure primarie specializzato in medicina di famiglia con Mercy Personal Physicians all’Overlea del Mercy Medical Center di Baltimora. Infatti, i ricercatori hanno pubblicato rapporti di casi di garcinia cambogia associata a tossicità epatica che porta al trapianto di fegato nel numero di dicembre 2016 del World Journal of Gastroenterology (11) e nel numero di gennaio-febbraio 2016 della rivista Annals of Hepatology. (12)

Tali effetti collaterali sono preoccupanti, ma richiedono ulteriori indagini perché i case report non possono dimostrare causa ed effetto, afferma Haggans.

Altro sulla serotonina

Una guida a questo neurotrasmettitore

Per saperne di più

Un’altra preoccupazione da tenere a mente è che la garcinia cambogia potrebbe interagire con alcuni farmaci da prescrizione che aumentano i livelli di serotonina, inclusi gli antidepressivi e gli analgesici oppioidi, a causa dell’impatto dell’integratore sul neurotrasmettitore, afferma Haggans. “Le persone pensano che gli integratori siano naturali e quindi sicuri, ma questo non è necessariamente vero perché hanno effetti sul corpo e possono interagire con i farmaci”, dice.

Poiché gli integratori non sono regolamentati, gli integratori di garcinia cambogia possono anche contenere ingredienti aggiuntivi, che possono contribuire a eventi avversi. Ad esempio, nel novembre 2017, la FDA ha emesso un avviso di notifica ai consumatori dicendo loro di non acquistare o utilizzare FrutaPlanta Life (Garcinia Cambogia Premium) perché contiene sibutramina. (13)

La Sibutramina è una sostanza controllata rimossa dal mercato nell’ottobre 2010 perché può aumentare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. La sostanza presenta un rischio per le persone con una storia di malattia coronarica, insufficienza cardiaca congestizia, ritmi cardiaci anormali o ictus. La FDA ha anche affermato che FrutaPlanta Life potrebbe interagire “in modi pericolosi per la vita” con i farmaci.

Conclusione: è improbabile che la Garcinia Cambogia fornisca una perdita di peso a lungo termine

Per una perdita di peso significativa e a lungo termine, Heymsfield sconsiglia l’assunzione di garcinia cambogia. “Non c’è assolutamente alcuna prova che sia efficace nel raggiungimento di tale obiettivo, nonostante sia stato studiato attentamente dozzine di volte”, dice.

La dottoressa Besser consiglia inoltre ai suoi pazienti di evitare la garcinia cambogia in aggiunta ad altri integratori per la perdita di peso. La maggior parte dei prodotti viene fornita con istruzioni che dicono agli utenti di seguire una dieta ipocalorica, “che è ciò che causa la perdita di peso, non la pillola”, dice.

Rahnama ha una visione più aperta del supplemento. “Se assunta in piccole quantità, la garcinia cambogia può potenzialmente aiutare a facilitare il processo di perdita di peso”, dice. Tuttavia, “è importante prenderlo in combinazione con una dieta e un regime di esercizio fisico e considerare di interrompere il supplemento se non aiuta con il progresso. “

Se stai pensando di prendere la garcinia cambogia o qualsiasi altro integratore dimagrante, la linea di fondo è parlare con il tuo medico, dice Haggans. “Se stai cercando di perdere peso, hai bisogno di un piano sano e sicuro. La garcinia cambogia non è una bacchetta magica in cui puoi mangiare tutto quello che vuoi. Potrebbe fare una piccola differenza, ma non avrà un grande effetto sulla perdita di peso e ha potenziali effetti collaterali. “

Iscriviti alla nostra newsletter su dieta e nutrizione!

Fonti editoriali e verifica dei fatti

Riferimenti

Integratori alimentari per dimagrire. National Institutes of Health Office of Dietary Supplements. 1 novembre 2017. Garcinia Cambogia. Centro nazionale per la salute complementare e integrativa. 24 settembre 2017. Kovacs EMR, Westerterp-Plantenga MS. Effetti del (-) – idrossicitrato sulla sintesi del grasso netto come lipogenesi de Novo. Fisiologia Comportamento. Luglio 2006. Onakpoya I, Hung SK, Perry R, ​​et al. L’uso dell’estratto di garcinia (acido idrossicitrico) come integratore dimagrante: una revisione sistematica e una meta-analisi di studi clinici randomizzati. Giornale di obesità. 2011. Chuah LO, Ho WY, Beh BK, Yeap SK. Aggiornamenti sull’effetto antiobesità dell’origine della Garcinia (-) – HCA. Medicina complementare e alternativa basata sull’evidenza. 2013. Vasques CAR, Schneider R, Klein-Junior LC, et al. Effetto ipolipemico della Garcinia Cambogia nelle donne obese. Ricerca fitoterapica. Giugno 2014. Kim J-E, Jeon S-M, Park KH, et al. Glycine Max Leaves o Garcinia Cambogia promuovono la perdita di peso o abbassano il colesterolo plasmatico negli individui in sovrappeso: uno studio di controllo randomizzato. Giornale nutrizionale. 21 settembre 2011. Semwal RB, Semwal DK, Vermaak I, Vilijoen A. Una panoramica scientifica completa della Garcinia Cambogia. Fitoterapia. Aprile 2015. Rischi per la salute del sovrappeso. Istituto nazionale di diabete e malattie digestive e renali. Febbraio 2015. Hendrickson BP, Shaikh N, Occhiogrosso M, Penzner JB. Mania indotta da Garcinia Cambogia: A Case Series. Il compagno di cure primarie per i disturbi del sistema nervoso centrale. Aprile 2016. Lunsford KE, Bodzin AS, Reino DC, et al. Integratori alimentari pericolosi: insufficienza epatica associata a Garcinia Cambogia che richiede il trapianto. Giornale mondiale di gastroenterologia. Dicembre 2016. Corey R, Werner KT, Singer A, et al. Insufficienza epatica acuta associata all’uso di Garcinia Cambogia. Annali di epatologia. Gennaio-febbraio 2016. Notifica pubblica: Fruta Planta Life (Garcinia Cambogia Premium) contiene un ingrediente farmaceutico nascosto. U. S. Food and Drug Administration. Novembre 2017. Mostra meno

Le ultime novità nella dieta Nutrizione

7 consigli per rendere le tue abitudini alimentari più sostenibili

Costruendo un piatto più sano che si concentri meno sulla carne rossa e più sulle piante, puoi aiutare a ridurre la tua impronta di carbonio.

Di Hilary Macht, 30 aprile 2021

La dieta HMR: recensioni del piano di gestione del peso, costi, alimenti e altro

Di Jessica Migala, 20 aprile 2021

Quali sono i vantaggi dell’olio di pesce per la memoria?

Mangiare una dieta ricca di pesce fa bene al cervello e preserva le funzioni cognitive a lungo termine. Se gli integratori possono fornire lo stesso beneficio è molto. . .

Di Jessica Migala, 19 aprile 2021

5 vantaggi degli integratori di vitamina C.

La vitamina C può essere trovata in un sacco di alimenti, ma l’integrazione con dosi maggiori di vitamina offre ulteriori vantaggi.

Di Moira Lawler, 5 aprile 2021

7 potenziali vantaggi dell’aggiunta di aglio a ricette e pasti

L’aglio non è ottimo solo per esaltare il sapore dei tuoi piatti preferiti, ma può anche far bene alla salute.

Di Jessica Migala, 1 aprile 2021

10 modi creativi per cucinare con la quinoa

La quinoa gioca spesso il ruolo di supercibo per i piatti principali sani, ma questo seme può fare molto di più. Per l’ispirazione, non guardare oltre. . .

Di Erin Palinski-Wade, RD, CDCES, 31 marzo 2021

12 potenziali segnali che stai mangiando troppo zucchero

Il mal di stomaco, l’irritabilità e la lentezza sono tutti possibili avvertimenti che stai esagerando con le cose dolci.

Di Julie Revelant, 30 marzo 2021

10 giri più sani sul classico panino al formaggio grigliato

Che tu ci creda o no, puoi trasformare questo comfort food tipicamente indulgente in un pranzo o una cena salutare, senza sacrificare quel sapore ricco e di formaggio. Questi. . .

Di Lauren Bedosky, 29 marzo 2021

10 zuppe ricche di proteine ​​per mantenerti soddisfatto

Ci sono molti benefici per la salute nell’incorporare proteine ​​nelle zuppe: ecco 10 ricette nutrienti per iniziare.

Di Lauren Bedosky, 19 marzo 2021

Altre prove che un uovo al giorno potrebbe non tenere lontano il dottore

Un nuovo studio suggerisce che le uova non fanno bene quando si tratta di promuovere la longevità, ma i risultati non sono così semplici.

Di Lisa Rapaport, 16 marzo 2021 “

Pratica il controllo delle porzioni, programma i pasti e resta attivo per creare le condizioni ideali per la perdita di peso o il mantenimento. iStock; Salute quotidiana

L’ansia per gli scaffali vuoti dei negozi di alimentari, le notti insonni passate a preoccuparti se ti ammalerai, un nuovo accordo di rifugio sul posto che ti ha lasciato la genitorialità e il lavoro simultaneamente – se i tuoi pantaloni si sentono più stretti in questi giorni, sappi che non lo sei sono solo. (Quei meme “quarantena 15” che circolano sui social media in mezzo alla prova dell’offerta pandemica COVID-19.)

“Essere bloccati in casa senza un programma normale o una struttura quotidiana elimina le tue abitudini sane”, afferma Vicki Shanta Retelny, RDN, di Chicago, autrice di Total Body Diet for Dummies. E di conseguenza il tuo peso potrebbe aumentare.

CORRELATI: 20 migliori consigli per la cura di sé per rimanere bloccati a casa durante la pandemia del coronavirus

Se il numero sulla scala è importante per te, bene. Ma ci sono altri buoni motivi per mangiare bene e rimanere attivi: uno stato d’animo più luminoso, più energia e una maggiore resilienza per vincere tutte le sfide della vita.

Ecco 12 suggerimenti per la perdita o la gestione del peso che puoi implementare mentre sei bloccato dentro.

1. Decidi quando mangerai ogni giorno

Anche se stai lavorando da casa in questo momento, probabilmente hai perso parte della struttura che ha ancorato la tua giornata e hai notato un’interruzione nella tua routine alimentare. Ciò può fare due cose: in primo luogo, potresti finire a pascolare e afferrare ciò che c’è intorno e, in secondo luogo, potresti mangiare in modo più inconscio per alleviare la noia, dice Retelny.

Raccomanda di mangiare regolarmente.

Fai colazione ogni giorno alla stessa ora e pianifica un pranzo e uno spuntino pomeridiano. “Mantenere una struttura per la tua giornata ti assicurerà di dare al tuo corpo il cibo di cui ha bisogno e non dovrai preoccuparti di afferrare qualcosa a caso durante il giorno che alla fine non sarà soddisfacente”, dice. Inoltre allena il tuo corpo ad essere affamato a intervalli regolari.

2. Quindi scegli cosa mangerai ogni giorno

Piuttosto che suonarlo a orecchio e entrare in cucina per capire le cose quando hai fame, decidi cosa mangerai in anticipo (farina d’avena a colazione, avanzi di pollo saltati in padella a pranzo) e godrai di un -alimentazione di qualità e minor rischio di essere in sovrappeso o obesi, secondo uno studio pubblicato nel febbraio 2017 sull’International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activity.

Se hai poco tempo, prepara rapidamente i pasti facendo affidamento su cibi pronti più sani, afferma Retelny. Puoi acquistare sacchetti congelati di verdure, come broccoli, quinoa e riso integrale precotti, fagioli in scatola e simili. Alimenti a base vegetale come questi sono associati a un peso inferiore, secondo una recensione pubblicata a novembre 2019 su Nutrients.

Per facilitare la pianificazione dei pasti, prova a utilizzare un’app come Mealime, che ti consente di creare piani pasto personalizzati gratuitamente. Mealime è disponibile per il download su Google Play e App Store.

Quanto ne sai di gestione del peso?

Di Laura McArdle di Lynn Grieger, RDN, CDCESStart

3 slim4vit e tiroide. Tieniti occupato per evitare di mangiare per noia

Puoi anche aiutare a sconfiggere il mangiare insensato rimanendo occupato. “La noia può indurre il tuo cervello a pensare che hai fame. È davvero facile fare un piccolo spuntino ogni volta che passi dalla tua cucina, ma quegli spuntini frequenti possono sommarsi rapidamente “, afferma Susan E. Wilson, RDN, presidente della Kentucky Academy of Nutrition and Dietetics, che ha sede a Louisville.

Tenersi occupati è importante in modo da trarre gioia dalle attività non alimentari. Forse questo significa portare il tuo cane a fare lunghe passeggiate socialmente lontane fuori, decidere che inizi un hobby per cui non hai mai avuto tempo prima (come fare candele o lavorare il legno), creare biglietti da inviare ai tuoi cari o chiamare un amico per una chiacchierata.

CORRELATI: 10 modi virtuali per sfuggire alla realtà durante la pandemia del coronavirus

4. Pratica il controllo delle porzioni, un’abilità di controllo del peso comprovata e vera

All’inizio, questo potrebbe sembrare ovvio. Ovviamente, impiattare meno cibo può aiutarti a mangiare di meno. Ma influisce anche sulle porzioni future. Uno studio pubblicato nell’aprile 2018 sull’American Journal of Clinical Nutrition ha rilevato che quando le persone si servono porzioni più piccole di cibo, mangiano meno anche il giorno successivo. I ricercatori spiegano che le porzioni di cibo sono aumentate nel corso degli anni, distorcendo la percezione pubblica di ciò che è normale.